venerdì 2 gennaio 2009

L'ALBA di DOMANI - Benvenuto anno nuovo!

Eccolo lì, il 2008 ancora si vede, voltato di schiena che sta andando via, ricurvo su se stesso. Vecchio e stanco, ha raccolto tutto quello che ha seminato durante i suoi 366 giorni, li ha racchiusi in un sacco di tela che ora trascina sulle spalle mentre se ne va. Le cose più importanti le ha consegnate al nuovo anno, al 2009, perché possa proseguire la sua opera, ma con se ha tenuto tutti i ricordi – sia quelli belli che quelli brutti – e li andrà a depositare negli archivi della memoria dove tutti i suoi colleghi che lo hanno preceduto hanno depositato, a loro volta, i propri ricordi. Un vecchio stanco è questo 2008. ha lavorato molto, ha dovuto occuparsi di molte e molte faccende qui su questa terra dove noi, a volte, abbiamo dimenticato il vero senso della vita ed anche i valori più importanti per un pugno di lucciole che ci ha dato luce solo per un tempo breve. Quanto ha visto il nostro caro vecchio anno!
Ha lasciato il posto ad un collega giovane sperando ed augurandosi che le sue fresche energie riusciranno a “star dietro a questi uomini che non sono mai contenti, che vogliono sempre di più e a volte non sanno nemmeno cosa vogliono; che litigano tra di loro per un posto al potere, che si dichiarano guerra ogni giorno e che non sanno risolvere i problemi, ma, anzi, con l’idea di risolvere distruggono ogni giorno di più”… e così se ne sta andando, tra un po’ ci saremo tutti dimenticati di lui. Dimenticati di lui e di quelle che erano le previsioni al suo arrivo, i buoni propositi, le ambizioni disattese e tutto il resto.
Mi sono messa a letto, ieri sera, cercando di fare il punto della situazione. Nessun bilancio questa volta, nessuna valutazione se non quella di una nuova consapevolezza di me stessa e… la scatola del mio “vissuto di un anno intero” pesa un po’, di errori ne ho commessi anch’io, ma sto cercando di imparare da essi; del resto siamo esseri umani e quindi non perfetti!
Cosa dire a questo giovane 2009, appena arrivato, ancora inesperto ma ricco dei consigli lasciati dal vecchio anno? Personalmente mi sentirei soltanto di offrire l’impegno di ognuno, me per prima, per fare in modo che si viva tutti un anno fatto di minor ipocrisia e maggior impegno a costruire un futuro che sia privo di qualsiasi forma di “cattiveria”…
È lo stesso augurio fatto esattamente un anno fa e che farò il prossimo anno. Lo stesso impegno, aumentato, di un anno fa e che il prossimo anno spero sia ancora più grande.
Perché, diciamolo chiaramente, senza il rispetto tra gli uomini, senza l’amore e la stima verso il prossimo si conclude ben poco e soprattutto si vive male (prima di tutto con se stessi).
Il futuro, la felicità, il buon vivere dipende sempre e solo in prima persona da noi. Viver bene noi per donare il bene agli altri… penso che solo questa possa essere la formula vincente. Una formula piccolina che se sviluppata potrebbe davvero offrire tanto!
E se “gli altri” non vogliono, se non sanno recepire, se non ne hanno l’intenzione a condividere una nuova forma di rispetto, possono rimanere dove sono… indietro e a piedi… noi si va avanti. Vivremo momenti difficili, quello che abbiamo ereditato dal vecchio anno è un fardello troppo ingombrante contenente davvero una massa enorme di problemi, che solo se saremo uniti e forti e rispettosi l’uno dell’altro, forse, riusciremo a superare e se non si supererà la crisi, quanto meno saremo in grado di viverla con una pace diversa nel cuore.
Il mondo non cambia se non vogliamo cambiarlo! Bisogna partire dalle cose piccole. E’ inutile girarci intorno ed aspettare la manna che scenda dal cielo. Ecco qual è, secondo me, il senso di far “buoni propositi” all’inizio di un nuovo anno.
Buon inizio, allora, 2009, ben arrivato e buon lavoro. Noi cercheremo di mettercela tutta e tu, se puoi, cerca di non deluderci, mantieni sempre viva la magia di quest’alba… L’ALBA DI DOMANI!



16 commenti:

  1. sagge parole. l'impegno di pochi è già un passo in avanti.

    RispondiElimina
  2. i buoni propositi sono quelli che ci spingono ad avere sempre pensieri positivi.....
    belle parole, mi fa sempre piacere leggerti....
    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. fare propositi, farsi promesse, fare promesse ... cominciare un anno, un altro anno ... da soli e lontani ... ma cercheremo di mettercela tutta per ricomiciare. Cercherò di mettercela tutta nonostante ...

    RispondiElimina
  4. Mi sembra tutto giusto, aggiungo solo che la parola d'ordine è "impegno" da parte di tutti, in tutto quello che facciamo, allora si che si può migliorare il mondo in cui viviamo.

    saluti, mr.henri

    RispondiElimina
  5. @ SPIRIT
    cerchiamo di armarci di un po' di ottimismo e buona volontà e vediamo...

    @ FABI
    è la mia nuova filsofia, la nuova regola... spero solo che duri e che non me la dimentichi "strada facendo"
    ricambio l'abbraccio :)

    @ ANONIMO
    sebbene non ami rispondere a chi non si presenta, oggi voglio iniziare il nuovo anno in maniera diversa quindi:
    forza e coraggio!
    Ignoro i tuoi motivi, ma abbi fiducia in te stesso e vedrai che non sarà male!
    Buon anno nuovo ed un augurio per tutto ciò che speri si realizzi

    @ MR HENRY
    certo l' IMPEGNO è fondamentale in tutto, sempre!!!

    RispondiElimina
  6. molto bella la foto, complimenti

    RispondiElimina
  7. la foto è veramente stupenda! spiega perfettamente la voglia di benessere che c' è dentro ognuno di noi! ancora buon anno!!

    RispondiElimina
  8. dolce anche per Te e i tuoi amici bloggers dal mare è arrivato qualcosa...oltre l'anno passato
    Vi aspetto
    con cuore Elsa

    RispondiElimina
  9. @ UIFPW08
    grazie e benvenuto!

    @ FRATELLO VENTO
    grazie anche a te. Cerco sempre di adattare l'immagine "giusta" a contenuto del post e quando riesco mi fa piacere :)

    @ ELSA
    ti ringrazio di cuore

    @ AMOS GITAI
    buon anno nuovo anche a te!

    RispondiElimina
  10. Annagì c'è chi recepisce e mi va bene tutto ciò che affermi e aggiungo anche : rimbocchiamoci le maniche...
    Il fatto è che c'è anche chi continua a non voler recepire,e quindi i buoni proposti restano sempre tra di noi.

    A questo proposito mi è venuto in mente quando durante le riunioni di classe partecipavano sempre gli stessi genitori che poveretti si sorbivano le invettive degli insegnanti al posto di chi era assente...

    RispondiElimina
  11. @ STELLA
    ok, capisco cosa vuoi dire e lo condivido. Fatto sta che ognuno fa il suo e poi farà i conti con la propria coscienza (a quella non si scappa, prima o poi ti trova)... mi ci metto io per prima... non mi piace stare sul pulpito a impartire lezioni di vita, commetto errori e faccio cavolate in continuazione, ma solo una cosa mi diventa sempre più chiara: se non ci si ripulisce un po' il cuore e l'anima lustrandola a "purezza e semplicità"e cacciando via il menefreghismo e l'arroganza (che poi si trasformano in cattiveria che fa male) si finisce che si assomigli sempre più a delle "bestie".
    Questo mi addolora più di ogni altra cosa

    RispondiElimina
  12. devo fare inanzitutto i complimenti per questo post veramente bello.Poi solamente il tempo sapra se.....

    RispondiElimina
  13. stima rispetto e niente cattiveria..direi che gli ingredienti son perfetti per un'ottima annata. E facciamolo noi per primi senza pensare agli altri..ognuno è responsabile delle proprie azioni.
    un abbraccio e che il giovanotto 2009 sia come tu desideri.

    RispondiElimina
  14. @ STREGHETTA
    auguri!!! Tanti anche a te
    :)

    @ ASTERIX
    grazie.... :))

    @ CALLIOPE
    giusto!!!!
    vediamo come andra'!
    Buon we!!!

    RispondiElimina