venerdì 8 maggio 2009

PENSIERI in LIBERTA'


Liberare la fantasia e lasciar andare il pensiero. Sono i momenti di maggiore creatività e non solo “letteraria”. Si crea in ogni campo, si è più propositivi, si recepiscono di più le emozioni ed il mondo che ruota intorno a noi.
Che giornate! Ho un groviglio di emozioni qui, proprio qui all’altezza dello sterno, al confine cuore/stomaco… il solito luogo dove si concentrano e si danno appuntamento le sensazioni, tutte quante; solo che quelle belle le riconosci un po’ di più, prediligono questo posto; quelle brutte preferiscono dimorare di più nel cervello… abbandonano il cuore…una volta elaborate – però - perché altrimenti nel cuore ci stanno e lo distruggono di dolore; ma questo è sempre ed ancora un altro discorso che non vorrei toccare in virtù del solito motto…
Che serata magnifica, stasera! Si sente l’odore. L’odore di maggio, sì, proprio quello. Ed è proprio questo che mi apre il cuore. La primavera e le sue limpide serate mi fanno stare bene.
Ci si riesce a perdere completamente in un blu così assoluto, pulito, sereno. Tutte queste stelle sopra di me, che accompagnano una luna leggermente “velata” fanno da sottofondo a queste mie ore insonni. Ma del resto, mi domando come si può dormire, chiudere gli occhi e rinunciare ad un panorama simile?
Voglio stare un po’ fuori, stasera (ma forse è meglio dire stanotte), non fa proprio caldo, anzi, ma adoro questo stato di grazia che le notti così sanno regalarmi e poi… con la contraddizione che mi distingue e mi caratterizza, dico che forse ho bisogno di pensarci un po’ su.
Così, in questo silenzio calmo e denso di blu, la mia amica luna ha indossato un leggero alone bianco dietro il quale sembra volersi nascondere. Una sorta di effetto “vedo non vedo” che la rende ancor più affascinante.
Mi assomiglia, stasera. Assomiglia ai miei pensieri che, sebbene siano ormai limpidissimi, continuano a volersi mascherare; ma poco, pochissimo, giusto quel tanto che non guasta, ma, al contrario, potrebbe condire il tutto di un pizzico di “mistero” che serve per non scoprirsi mai completamente e mai troppo.
Una sorta di protezione? Diciamo di si. Mi rendo conto che ho ancora bisogno di ritirarmi nel guscio, ogni tanto, soprattutto quando avverto un pericolo e di pericoli, in agguato, ce ne sono sempre ed in ogni angolo. Nonostante sia già primavera e il cuore mi batta un po’ più forte e una piccola grande gioia mi dimori ormai stabilmente nel cuore… la paura che questa sarà una stagione “instabile” mi rende inquieta…
Perché vorrei entrare anch’io nell’anima di questa notte così come lei a volte entra nella mia.
Perché se davvero sentissi dentro l’anima la presenza costante della luna, delle stelle e di questa primavera e sapessi che nella loro anima ci fosse la presenza crescente della mia primavera, allora potrei dire di aver di nuovo accarezzato la magia di un pensiero felice che rende tutto veramente magico ed importante.
Perché se è vero che tutto si basa e ruota intorno all’ incertezza, a volte vorrei avere almeno una piccola certezza…


9 commenti:

  1. ... sembra quasi la decsrizione di un nuovo inizio, di un nuovo amore o quel che sarà..

    .. di nuove soddisfazioni..

    .. di nuovi stimoli....


    QUALSIASI COSA SIA.. VIVILA FINO IN FONDO!!!

    RispondiElimina
  2. @ BALUA
    ... linda... SEI GRANDE !!!
    :))

    RispondiElimina
  3. E' l'odore della primavera, ed è una bella sensazione....

    a me risveglia sempre istinti primordiali..... ;D

    Un bacio x te e sereno fine di settimana!!!!

    RispondiElimina
  4. Carissima AnnaGi, sempre coinvolgente e piacevole leggere post così ben espressi al riguardo delle emozioni e di certi stati d'animo...è palpabile il tuo stato...perlomeno a me...e mi auguro per te...che continui dandoti anche quel pizzico si certezza che condisce le impreviste pieghe che una una storia può assumere...
    Sappi comunque che ci sono pèersone aldilà del tuo coinvolgimento particolare che ti stanno vicine..
    Auguri per questa giornata dedicata alla mamma...che sei che sarai, la tua mia insomma tutte le mamme del mondo possibile!!
    Un abbraccio simpatico
    Franca

    RispondiElimina
  5. @ FABI
    sembra essere arrivata stabilmente... speriamo che sia così

    un caro abbraccio :)



    @ DONNACHENINA
    Auguri a te!!!

    Mi piace raccontare di emozioni e sembra che mi riesca benino... ovviamente quando ci sono emozioni da raccontare, belle o brutte che siano. Ovvio, poi, che uno vorrebbe viverne più di quelle belle che non...
    Ricambio l'abbraccio simpatico

    RispondiElimina
  6. Anna, mi è piaciuto questo post..sembri più serena...ammesso che ce ne fosse bisogno di serenità...comunque, brava!!!
    A proposito come va con le sigarette?...spero che "quell'azione priva di senso" tu l'abbia messo in pratica..
    Un bacione..

    RispondiElimina
  7. OrcoSorridente10 maggio 2009 22:02

    Non aver paura di mostrare la tua debolezza chiedendo certezze. E' un diritto cui non devi rinunciare e non convincerti di doverti accontentare.
    L'instabilità così diventera stabilità, credimi sulla parola
    Scusami se mi sono permesso, ma l'ho vissuto sulla mia pelle

    RispondiElimina
  8. @ DAVIDE
    Grazie :)
    c'è sempre bisogno di serenità, non credi?
    Sigarette? ... hai una domanda di riserva???
    ;)


    @ ORSO SORRIDENTE
    posso chiederti chi sei? Sembra tu mi conosca bene... o sei un profondo conoscitore dell'animo umano? Cmq grazie per le tue parole, che qui sono sempre ben gradite
    Buona notte :)

    RispondiElimina
  9. necessita di verificare:)

    RispondiElimina